Progetto Special Needs

PROGETTO SPECIAL NEEDS - per adolescenti e preadolescenti 

Lunedì - Venerdì 14:00 - 18:30

banner 4.1

Il progetto prevede tre principali attività: 

1.     Laboratori Special Needs

Sono rivolti ad utenti preadolescenti che presentano i prerequisiti per il lavoro in piccolo gruppo.  I laboratori si svolgono tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì e ad ogni giorno della settimana corrisponde uno specifico laboratorio che si struttura su due cicli della durata di due ore. Ogni gruppo è formato al massimo da 6 utenti in rapporto medio di 2:1 con gli educatori; volontari, tirocinanti universitari e personale del servizio civile coadiuvano gli operatori.

Segue la descrizione dei laboratori attivi nell’anno 2018-2019.

Laboratori di Arte, Mosaico e Creativi

Vengono condotti da professionisti esterni e propongono percorsi di arte pittorica, grafica, di mosaico, di lavorazione della terra cotta, nonché di creazione di particolari prodotti realizzati con tecniche particolari (decoupage, materiali di riciclo, ...). 

I prodotti di tali laboratori vengono poi venduti dai ragazzi durante i mercatini ai quali l'Associazione ProgettoautismoFVG Onlus partecipa con la presenza in stand o esposti per mostre di carattere regionale e nazionale.

arte aperto

 Vedi anche la pagina dell'Atelier NoUei NoWay

Laboratori di Educazione Musicale

Vengono condotti da musicisti professionisti e rappresentano un percorso di avvicinamento graduale al ritmo e alla musicalità con l'obiettivo di: allenare postura, coordinamento motorio e psicomotorio , migliorare la vitalità individuale, migliorare la respirazione diaframmatica, migliorare le abilità imitative e di produzione espressiva spontanea, sviluppare forme di sincronizzazione con l'altro durante la produzione musicale.

musica 5 

Laboratorio di circo

Il laboratorio di circo viene condotto in collaborazione con l’Associazione Circo all’incirca e mira al potenziamento delle abilità psicofisiche attraverso l’uso degli attrezzi e delle tecniche tipiche dell’arte circense. Le attività mirano a migliorare la precisione dei movimenti, a sviluppare forza fisica e a potenziare equilibrio e coordinazione. 

Gli esercizi vengono svolti individualmente o in coppia; in quest’ultimo caso di potenziano quindi anche le abilità di sincronizzazione con l’altro, la capacità di organizzarsi al fine di perseguire uno stesso scopo e di mettersi a disposizione dell’altro o richiederne l’aiuto.

 gioia

Laboratorio di teatro

Questo laboratorio si concentra sul potenziamento della capacità di utilizzare il corpo e la comunicazione non verbale. Molti esercizi mirano infatti a migliorare la percezione del proprio schema corporeo e ad interpretare e produrre consapevolmente i segnali emotivi che possono essere espressi attraverso questo. Tra gli aspetti non verbali vengono inoltre curati il tono e il volume della voce e le intonazioni emotive; il contatto oculare e la sicronizzazione con l’altro nello svolgimento delle azioni; la postura e le prossimità.

Sono previsti esercizi per sviluppare la finzione e la simulazione dell’uso di oggetti.

Parte importante del laboratorio riguarda l’abilità di fare conversazione: riuscire ad avviare una conversazione, contestualizzarla per argomento, reciprocare i commenti, porre e rispondere a domande. Si lavora sulla recitazione con copione, basandosi su semplici storie e sull’improvvisazione, attraverso la guida di un adulto e la base contestuale. 

2.     Progetti individuali

L’Associazione indirizza i ragazzi che non presentano i prerequisiti per il lavoro in piccolo gruppo verso percorsi altamente individualizzati, con obiettivi da definire sulla base delle competenze dell’utente e delle richieste della famiglia. Le attività possono essere svolte all’interno del centro o in spazi esterni. I progetti individualizzati possono in alcuni casi mirare al raggiungimento di competenze minime che permettano poi l’accesso ai laboratori di gruppo. Gli obiettivi abilitativi possono riguardare:

  • linguaggio e comunicazione funzionale
  • gestione dei comportamenti problematici
  • sviluppo di competenze sociali di base
  • potenziamento delle autonomie personali

Questi percorsi possono essere rivolti anche ai ragazzi che partecipano ai laboratori Special Needs, ma necessitano di migliorare alcune competenze individuali.

3.     Gruppi per le abilità sociali

I gruppi per le abilità sociali sono rivolti ad adolescenti e giovani adulti con Sindrome di Asperger o Autismo alto funzionamento. Perseguono diversi obiettivi tra cui: promuovere la socializzazione, lo sviluppo delle autonomie, incrementare l'autostima, le abilità comunicative e la consapevolezza di sé, riconoscere e gestire le proprie emozioni/sentimenti/ pensieri, migliorare le competenze legate alla teoria della mente e la tolleranza alle frustrazioni.

Gli incontri interessano gruppi da 4 utenti e sono condotti da una psicoterapeuta attraverso i principi e le tecniche cognitivo comportamentali. Le sedute vengono integrate da uscite sul territorio che permettono l’applicazione concreta delle conoscenze acquisite. 

Vedi anche Servizi per persone con Sindrome di Asperger

SPECIAL NEEDS ESTATE

 aquabile 4

Da metà giugno, con la chiusura delle scuole, sono attivi i centri estivi di Special Needs. Ogni anno l’associazione organizza otto settimane di centri estivi aperte agli utenti del centro, con servizio dalle 9:30 alle 15:30 o dalle 9:00 alle 16:00 dal lunedì al venerdì. Le attività hanno carattere ludico e mirano a far entrare i ragazzi in contatto con le realtà locali. Tra le attività proposte: scuola di surf, piscina, maneggio, spiaggia, atletica, laboratori di musica, attività con gli animali. Ogni venerdì viene proposta una gita sul territorio regionale.

Il numero di settimane di partecipazione è a discrezione delle famiglie.

Social Media

Fai una donazione

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Nome e Cognome 
Indirizzo e-mail 
    

Il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega a Famiglia e Disabilità Vincenzo Zoccano ha visitato, la mattina del 22 febbraio, a Feletto il nostro centro Polifunzionale HOME SPECIAL HOME - una struttura in cui sono seguite più di settanta Persone con Disabilità, di varia gravità, nella quale oltre ad alcuni spazi abitativi e di laboratorio, si svolgono diverse attività a carattere educativo, per lo sviluppo dell’autonomia individuale secondo le caratteristiche, le peculiarità e le abilità residue di ognuno.

“Visitare strutture come questa – afferma Zoccano – fa capire quanto le famiglie possono e vogliono fare per dare modo ai propri congiunti di vivere una vita piena e in autonomia; progetti realizzati in concerto tra pubblico e privato, sono il fiore all’occhiello e devono essere esempio da seguire anche in altre parti del Paese. Accanto al supporto a tali strutture, non dobbiamo però dimenticare, che a livello normativo, molto deve essere ancora fatto affinché le Persone con Autismo non vengano abbandonate dopo il compimento del diciottesimo anno d’età.”

“Molto abbiamo fatto ma tanto c’è ancora da fare- ha sottolineato Elena Bulfone, Presidente di Progetto Autismo FVG – Speriamo in questo senso che le autorità siano sempre sensibili nei riguardi di tematiche che coinvolgono numeri molto importanti: se fino a poco tempo fa infatti, di Autismo quasi non si parlava, ora è necessario lavorare per dare risposte alle famiglie che attendono azioni concrete da parte di chi governa.”

Elena Bulfone e Vincenzo Zoccano 1

 

5x1000

C'è un modo di contribuire alle attività di ProgettoAutismoFVG che non ti costa nulla: devolvere il 5 per mille della tua dichiarazione dei redditi. Basta inserire il nostro codice fiscale 94100060303 e la tua firma nella dichiarazione dei redditi.

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter- invia una mail a eventi@progettoautismofvg.it